Articoli sull'argomento ‘ci vorrebbe un amico’

Poker buddy

poker buddy

Ci vorrebbe un amico. Anche quando si parla di Texas Hold’em questo vecchia, ma bellissima, canzone ha il suo perché. L’aiuto che un amico giocatore di poker può apportare nel nostro processo di miglioramento come giocatori di Texas Hold’em è a di poco incredibile. E chiaramente questo vale anche per lui. Non sto qui parlando di un coach, ovvero qualcuno di livello normalmente superiore al nostro, che analizzi il nostro gioco al fine di trovare i nostri maggiori punti deboli ed eventualmente correggerli. Sto invece parlando di un giocatore di Texas Hold’em al nostro livello, con in quale condividere esperienze e opinioni, punti di vista su determinate giocate e analizzare mani passate. Chiaramente lo scambio reciproco di opinioni va inteso in tutti gli aspetti del gioco: dalla gestione Continua a leggere l’articolo »