Archivio per la Categoria ‘Tecnica e Strategia’

Mani sopravvalutate

Vi sono alcune mani nel Texas Hold’em che sembrano essere migliori di quello per cui in realtà valgono, ma che spesso vengono considerate dal giocatore inesperto alla stregua di monster hands. Per farvi un esempio volete sapere come JK viene chiamato in USA? La mano del principiante, ovvero the rookie hand. Ci sarà un motivo no? Continua a leggere l’articolo »

Leggere l’avversario al tavolo da poker. Ecco alcuni consigli di Mike Caro: il video

mike-caro-poker-player

Nel mondo poker live ogni buon giocatore deve saper interpretare il linguaggio del corpo. Evitare il contatto visivo con l’avversario, puntare chips di grosso taglio piuttosto che di piccolo taglio, effettuare un rilancio rapidamente o dopo averci riflettuto per qualche secondo, sono tutte azioni che inviano messaggi agli altri giocatori riguardo la qualità della nostra mano. Naturalmente non è possibile catalogare  Continua a leggere l’articolo »

Texas hold’em: come ci comportiamo quando ci troviamo in mezzo al caos? – parte 2

caos-poker-strategia.jpg

Segue da parte 1

Ognuno di noi è geneticamente costruito per evitare il caos. Il nostro primo istinto difensivo è sempre di lasciar perdere. In molti casi, questo istinto è di grande aiuto al tavolo. Fare i cinici non paga. Tuttavia, se evitiamo sempre il caos, alla lunga diventeremo un bersaglio troppo semplice. Rimanere calmi e pensare con lucidità è basilare in ogni situazione. Non saltate mai a conclusioni affrettate. Ricordate che molti avversari cercano di creare confusione.
In quello stasso torneo, rimsti in tre, a un certo punto ho giocato la mano  Continua a leggere l’articolo »

Texas hold’em: come ci comportiamo quando ci troviamo in mezzo al caos? – parte 1

caos-poker-strategia.jpg

Il post di oggi proviene dalla rivista di Poker Sportivo ed è stato scritto da David Apostolico. Il pezzo riguarda uno degli elementi del poker con cui i giocatori si trovano sempre ad avere a che fare: il caos.
Nel Libro dei cinque Anelli, il giapponese Miyamoto Musashi parla della sua ricerca di vita di uno dei degli elementi fondamentali:  rimanere calmi e lucidi anche in mezzo al caos più violento.
Tale elemento trova un’importante applicazione nel No Limit Hold’em.
E’ facile concordare sul fatto che, al tavolo da poker, sia di primaria importanza rimanere calmi e Continua a leggere l’articolo »

Bluffare con Doyle Brunson è davvero pericoloso

doyle-brunson-bluff-poker-wsop-2009

Bluffare è un’arte che può essere appresa solo dopo anni di esperienza. Con il bluff si esce dagli schemi matematici che caratterizzano il gioco del poker entrando in un’altra dimensione. Nel video di oggi, tratto dalle WSOP 2009,  si può osservare cosa accade se a bluffare è un principiante e soprattutto se colui Continua a leggere l’articolo »

David Sklansky e la sua magica tabella

David-Sklansky-matematica-poker-tabella

David Sklansky è un matematico e giocatore di poker statunitense. Nato a Teaneck, New Jersey, nel 1947, Sklansky è considerato un’autorità in materia di gioco d’azzardo, ed in particolare nel poker.  Durante la sua carriera si è aggiudicato 3 braccialetti delle WSOP e un totale di 21 piazzamenti.
In una delle sue pubblicazioni, David Sklansky introdusse un suo teorema fondamentale del poker.
Celeberrima è la cosiddetta
tabella di Sklansky che Continua a leggere l’articolo »

Glossario del poker: il singificato di blocking bet

poker-blocking-bet-glossario

Talvolta nel poker è necessario sapersi difendere.  Ciò si rende ancor più importante nel momento in cui si gioca fuori posizione.  In tal caso una buona tecnica da applicare è quella del blocking bet.  Per  blocking bet si intende una puntata sufficientemente  piccola per scoraggiare gli avversari a fare puntate più sostanziose, limitando in tal modo la crescita del piatto.   Tra i casi più frequenti in cui è opportuno avvalersi di una blocking bet c’è da annoverare quello in cui Continua a leggere l’articolo »

Patrik Antonius punta 80000$ con una coppia di 4: una lettura di mano da vero professionista. Il video

patrik-antonius-call-eccezionale

Il video seguente dimostra come i giocatori di poker professionisti, abbiano le capacità di leggere le mani, intuendo le intenzioni dell’avversario e aggiudicarsi dei piatti davvero incredibili.  E’ il caso di Patrik Antonius, tra i migliori giocatori al mondo che, durante un match di High Stakes poker, pur avendo  Continua a leggere l’articolo »

La strategia della continuation bet

poker-texas-holdem-continuation-bet

La continuation bet è una strategia di semi bluff che in certi casi può rivelarsi un’ottima arma per vincere alcuni piatti senza arrivare al turn e al river.
Solitamente chi rilancia nella fase di preflop, dopo che saranno state scoperte le prime tre carte del board, propenderà per una continuation bet in modo da difendere la propria mano.  Per applicare una continuation bet limitando i rischi occorre essere in posizione finale a parlare, aver dunque già puntato  Continua a leggere l’articolo »

Glossario del poker: il significato di muck

poker-muck-strategia-showdown

Il gioco del poker è fondato sulla rappresentazione, ossia su ciò che riusciamo a trasmettere ai nostri avversari riguardo il possibile punto che potremmo avere, e sulla  presupposizione, ossia il processo mentale secondo il quale un giocatore presume che l’avversario abbia un certo tipo di mano o range di possibilità.  In questo contesto quindi, allo showdown in caso di sconfitta può essere talvolta utile gettare via le nostre carte senza farle vedere al tavolo, evitando  Continua a leggere l’articolo »