Diventare professionisti con il poker

computer-poker-online-internet

L’esplosione del poker online ha portato molti ragazzi nella fascia d’età dai 18 ai 30 anni a coltivare il sogno di fare del poker online la propria professione. Sono sorte molte scuole online e la vendita di testi sull’argomento ha subito un’impennata vertiginosa.  La spinta fondamentale è, chiaramente, il facile e più veloce guadagno di denaro rispetto a lavori di tipo “tradizionale”. Ma quante volte stiamo in realtà solo sopravvalutando le nostre vincite? Potremmo essere semplicemente in un periodo fortunato. C’è bisogno di un campione davvero ampio di partire e di un monte ore di gioco elevato per poter trarre delle conclusioni. Se prendiamo come esempio i sit&go, ci vogliono migliaia di sit&go e migliaia di ore di gioco per poter avere una stima attendibile del nostro gioco e delle nostre reali entrate. Ciò che ha reso particolarmente fortunata tale disciplina è il fatto che spesso non è neanche necessario versare dei soldi, innanzitutto perchè ci si può allenare con il gioco play money (a soldi finti, ndr), e poi si può provare anche a costruirsi un bankroll da zero, partecipando ai tanti freerolls (tornei gratuiti con vincite in denaro vero, ndr) presenti sui palinsesti di un pò tutte le poker rooms.   Una volta imparati i rudimenti, si può decidere di continuare a giocare i freerolls oppure testarsi nelle partite per soldi veri.Una piccola lezione di morale a tutti i giovani giocatori: pensateci molto bene prima di “mollare” lo studio o il lavoro per dedicarvi al poker online. Tutti noi abbiamo lo stesso sogno, ma sono davvero pochi quelli che riescono a realizzarlo. Cerchiamo di restare saldamente ancorati alla realtà e di fare le scelte più convenienti per la nostra vita al di fuori del tavolo da gioco. Buona fortuna

I Commenti sono chiusi