Regole del texas hold’em: combinazioni e punteggi

Combinazioni nel Texas Hold’em

poker-texas-hold-em-combinazioni

Le differenze tra le combinazioni nel poker all’italiana e quelle nel Texas Hold’em si possono riassumere in tre punti: nel Texas Hold’em
1. i semi non determinano il valore delle carte
2. il colore vale meno del full
3. esistono la scala reale e la scala colore
4. è previsto il pareggio al termine della mano

Di seguito sono elencate in ordine crescente tutte le combinazioni nel Texas Hold’em Carta Singola: è il punteggio più basso, si verifica quando un giocatore ha tutte e 5 le carte diverse non dello stesso seme (es A,J,K,3,8). Ai fini del punteggio si considera il valore della carta più alta.
Coppia: due carte dello stesso valore e tre di valori diversi (es A,A,K,3,8). In caso di parità di valore delle coppie si procede come nel caso della carta singola, confrontando i valori delle carte.
Doppia Coppia: Due coppie di diverso valore (es. A,A,J,J,9). Vince chi ha la coppia più alta (es. A,A,J,J,6 batte K,K,Q,Q,9). In caso di parità di entrambe le coppie si confronta la quinta carta.
Tris: Tre carte dello stesso valore (es. 9,9,9,6,K).
Scala: Sequenza di carte in ordine di valore (Es: 7,8,9,10,J oppure 10,J,Q,K,A) di semi differenti; tra due scale vince quella che termina con la carta più alta.
Colore: Cinque carte dello stesso seme, non in scala.
Full: Combinazione di un tris e una coppia, fra due full vince quello costituito dal tris maggiore(es. K,K,K,8,8 batte J,J,J,AA).
Poker: Quattro carte dello stesso valore (Es.: K,K,K,K,J oppure Q,Q,Q,Q,9).

Scala Colore: cinque carte in scala dello stesso seme, diverse dalla combinazione 10, J, Q, K, A.
Scala Reale: 10, J, Q, K, A dello stesso seme

I Commenti sono chiusi